CHIRURGIA IMPLANTARE, DI COSA SI TRATTA?

IMPIANTI DENTALI, UNA SOLUZIONE DI QUALITA’ E DURATURA NEL TEMPO

La sostituzione dei denti mancanti mediante radici artificiali.

Mediante l’impianto dentale ripristiniamo l’estetica e la funzionalità di un dente naturale nel migliore dei modi. L’impianto è radicato nell’osso, stabile nel tempo, non si muove e non si sposta dalla sua posizione, e nella riabilitazione di arcate o parti importanti di una arcata dentaria evita l’uso di adesivi o di prodotti per dentiere.

L’impianto migliora la masticazione e il modo di parlare, assicura una sensazione di benessere, migliora l’estetica del viso ed evita il ricorso a protesi mobili spesso mal accettate, specie dai pazienti più giovani.

La tecnica implantoprotesica permette soprattutto di rifunzionalizzare l’osso che ha perso i denti, evitando importanti riassorbimenti nel tempo che possono creare gravi atrofie.

L’elemento mancante viene fissato su un particolare perno in titanio ancorato all’osso. Queste radici artificiali possono sostenere denti singoli, gruppi di denti o anche fungere da supporto per una protesi completa. L’utilizzo della soluzione implantare permette di conservare integri i denti naturali adiacenti agli spazi da colmare poiché la protesizzazione degli impianti non coinvolge quasi mai denti naturali.

Solitamente gli impianti utilizzati sono in titanio, anche se troviamo delle soluzioni ancora più biocompatibili nell’utilizzo di impianti in ceramica. Entrambi garantiscono risultati eccellenti in ordine di durata e resistenza.

MIGLIOR TRATTAMENTO

Per il ripristino di uno o più denti mancanti, l’implantologia è oggi il trattamento di riferimento.

IMPLANTOLOGIA COMPUTER ASSISTITA

L’introduzione della tecnologia computerizzata sia in fase diagnostica sia operativa ha innovato le metodiche e i materiali nella tecnica implantoprotesica, mantenendone inalterati i principi.

Il miglioramento nella metodica computer assistita interviene nell’ambito della realizzazione delle protesi con la predicibilità ed il controllo tipici dei processi assistiti con tecniche digitali, sostituendo i metodi artigianali dell’odontotecnico e integrando l’abilità chirurgica del medico.

VANTAGGI

Per il paziente questi vantaggi si traducono in una radicale diminuzione dei disagi comportati dalla cura e dei tempi di riabilitazione.

I vantaggi della chirurgia implantologica computer assistita:

  • Riduzione dell’invasività chirurgica (chirurgia Flapless). Il controllo dell’azione chirurgica guidata consente una minima invasività e inducono una guarigione dei tessuti più rapida, con ridotta presenza di dolore post-operatorio, minor sanguinamento e gonfiore spesso caratterizzano invece l’implantologia tradizionale.
  • Possibilità di sfruttamento di aree di osso difficilmente individuabili con una chirurgia tradizionale per il posizionamento degli impianti. La predicibilità assicurata da una diagnostica assistita permette di ridurre significativamente i tempi e il numero degli interventi a cui il paziente deve essere sottoposto in caso di situazioni con quantità ossea limitata, come innesti ossei autogeni o complesse procedure di rigenerazione ossea, che possono essere in questo modo evitati.
  • Riduzione dei tempi di riabilitazione. Il paziente nella maggior parte dei casi può tornare a una vita sociale e lavorativa pressochè normale già il giorno seguente.

IMPLANTOLOGIA A CARICO IMMEDIATO

L’obiettivo di tornare a sorridere in poche ore.

L’implantologia a carico immediato è la innovativa tecnica implantare che permette il posizionamento immediato della protesi sugli impianti senza dover attendere mesi, come spesso accade con il metodo tradizionale.

Particolarmente adatta ai casi di estesa mancanza di denti, mobilità dentale e parodontite, la tecnica consiste nell’inserimento di quattro o sei impianti nell’arcata inferiore o superiore, sui quali viene fissata la protesi.

IN POCHE ORE DI INTERVENTO E’ POSSIBILE TORNARE A SORRIDERE
Grazie all’inserimento di protesi dentarie provvisorie fisse o rimovibili, parziali o totali, che consentono di evitare la classica protesi mobile. Bisogna dire comunque che non sempre è utilizzabile questa tecnica, ovvero deve essere favorita dalle giuste condizioni riscontrate dal medico nel paziente.
Condizioni indispensabili per effettuare il carico immediato:

– Avere una stabilità primaria degli impianti dentali superiore ai 35 Ncm (forza applicata nell’avvitamento degli impianti in fase chirurgica).

– L’osso naturale deve essere sufficiente per poter inserire correttamente gli impianti.

– Un buon supporto parodontale (gengive sufficientemente sane).

– Una corretta occlusione.

– Assenza di digrignamento dei denti (Bruxismo). 

Per maggiori informazioni o per richiedere una consultazione con i nostri dottori compilate pure il form sottostante e richiedete una visita gratuita oppure chiamate allo 0434.241808.

PRENOTA SUBITO LA TUA VISITA
DI CONTROLLO GRATUITA!

Oppure chiamaci al tel. 0434 241808

VUOI RIMANERE INFORMATO SULLE OFFERTE E NOVITÀ DELLO STUDIO?

Iscriviti alla nostra newsletter e sari sempre il primo a conoscere le nostre iniziative!